Guide

Decalcificazione della macchina da caffè

Quando si utilizza quotidianamente la macchina per il caffè di casa, è importante mantenerla in perfetta efficienza. Questo non solo assicura che il vostro caffè mattutino sia sempre perfetto, ma impedisce anche che si sviluppino odori o sapori indesiderati.

La decalcificazione è una delle operazioni di manutenzione più importanti che si possano eseguire sulla macchina da caffè. Il processo rimuove i depositi minerali (provenienti dall’acqua) che si accumulano nel tempo e che possono provocare un sapore sgradevole all’infuso finale. Di seguito vi spieghiamo tutto quello che c’è da sapere per decalcificare la vostra macchina da caffè con facilità…

Urnaex, Decalcificante liquido, 1 L
694 Recensioni

Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Che cos’è la decalcificazione?

La decalcificazione è il processo di rimozione dei depositi di calcio, magnesio e altri minerali dall’interno di una macchina da caffè. Questi depositi si formano quando l’acqua viene fatta bollire e possono contenere anche tracce di metalli come piombo e rame.

Se lasciati accumulare, questi depositi possono lasciare uno sgradevole sapore metallico nel caffè. I modelli più recenti di macchine da caffè sono dotati di una funzione di decalcificazione integrata, ma molti modelli più vecchi non ne sono dotati. In questo caso, si consiglia di utilizzare una soluzione decalcificante per pulire la macchina.

Ogni quanto va decalcificata la macchina da caffè?

Per ottenere risultati ottimali, si consiglia di decalcificare la macchina da caffè ogni 3 mesi. I depositi minerali possono accumularsi rapidamente, soprattutto nelle zone con acqua dura. Questo può accadere ancora più rapidamente se si usa molto caffè o se non si utilizza un filtro di carta.

Se si desidera prolungare l’intervallo di tempo tra una decalcificazione e l’altra, si può provare a utilizzare acqua distillata. In questo modo si riduce anche il rischio di formazione di calcare.

Tuttavia, è importante notare che alcune macchine da caffè hanno un sistema di “rilevamento del calcare” incorporato. Questo indica quando è il momento di decalcificare la macchina, anche se si utilizza acqua distillata. Se si nota un improvviso calo della qualità del caffè, è molto probabile che la macchina debba essere decalcificata.

Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Quando è meglio decalcificare?

Si consiglia la decalcificazione della macchina da caffè quando si cambia l’acqua nel serbatoio. In questo modo si garantisce una decalcificazione con acqua fresca (che contiene meno depositi minerali). Inoltre, riduce i tempi di pulizia complessivi.

In alternativa, è possibile eseguire una decalcificazione separata prima di andare a letto. In questo modo si può iniziare la giornata con un caffè dal gusto fresco, senza doversi alzare nel cuore della notte.

Il modo più semplice per decalcificare la macchina da caffè

Il modo più semplice per decalcificare la macchina da caffè è utilizzare una soluzione decalcificante. Esistono diverse marche sul mercato, ma noi consigliamo vivamente le marche Urnex. Si tratta di Urnex CB-19 Coffee Brew Brite, Urnex Werkend Werk Coffee Machine Cleaner e Urnex CBTL Coffee Machine Cleaner.

Questi prodotti sono stati realizzati appositamente per la pulizia delle macchine da caffè. Quindi più efficaci delle soluzioni decalcificanti standard. Inoltre, sono disponibili in flaconi più grandi, per cui il rapporto qualità-prezzo è più vantaggioso.

È sufficiente aggiungere la soluzione decalcificante al serbatoio dell’acqua e preparare il caffè come di consueto.

Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Consigli per una decalcificazione efficace e una pulizia sicura

  • Usate l’acqua più calda possibile. In questo modo si aumenta l’efficacia della soluzione decalcificante e si eliminano i batteri rimasti nella macchina.
  • Sciacquare la macchina con acqua fredda al termine del ciclo di erogazione. In questo modo si evita il surriscaldamento della macchina e si fa fuoriuscire la soluzione in eccesso.
  • Dopo il ciclo di risciacquo, si consiglia di lasciare asciugare la macchina all’aria per alcune ore. In questo modo la soluzione in eccesso evapora e si evita la formazione di macchie d’acqua all’interno della macchina.
  • Se si decalcifica una macchina con un filtro dell’acqua incorporato, rimuoverlo prima della decalcificazione. Ciò consentirà alla soluzione di pulire efficacemente la macchina e impedirà al filtro d’intasarsi.
  • È importante mantenere la macchina sempre pulita. Se la macchina viene decalcificata solo una volta all’anno, è probabile che si accumulino batteri. Questo può essere particolarmente pericoloso se si utilizza la macchina ogni giorno.

Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Decalcificazione Lavazza a modo mio

La decalcificazione di una macchina da caffè Lavazza a modo mio è molto semplice e intuitiva. Come abbiamo visto è consigliabile effettuarla ogni tre mesi, ma queste macchine sono dotate quasi di una spia di decalcificazione, che si accende e lampeggia nel momento che bisogna effettuare la pulizia.

Lavazza per la decalcificazione si raccomanda di non usare metodi fai da te, come usare ad esempio aceto o altri tipi di soluzioni decalcificanti improvvisate. Questo perché potrebbe portare a un deterioramento della macchina stessa o peggio ancora a un caffè nocivo. Quindi consiglia di usare uno dei suoi prodotti decalcificanti come il Lavazza a modo mio liquido decalcificante.

Come decalcificare Lavazza a modo mio

Premesso che ogni macchina può avere dei passaggi leggermente diversi, cercherò di darvi comunque una linea guida generale.

  • Come prima cosa rimuovete le capsule all’interno del cassetto e svuotate il serbatoio dell’acqua.
  • Riempite successivamente il serbatoio con dell’acqua fredda e la soluzione decalcificante Lavazza a modo mio fino alla scritta max.
  • Ora riposizionate un contenitore grande sotto l’erogatore del caffè, e premete il pulsante dell’accensione. Attendete finché le luci non diventino fisse.
  • Premete il pulsante dell’espresso, in questo momento vedrete uscire il liquido dall’erogatore. Continuare fino allo svuotamento completo del serbatoio.
  • Ora dovete assolutamente sciacquare con attenzione il serbatoio dell’acqua e pulirlo bene.
  • Riposizionare il serbatoio dovo averlo riempito di acqua potabile sempre fino al livello max.
  • Ripetere queste operazioni fin quando la spia della decalcificazione non si è spenta. A questo punto la macchina da caffè Lavazza a modo mio è pronta all’uso.

Conclusione

Le macchine da caffè possono essere ottimi elettrodomestici. Ma per funzionare correttamente devono essere sottoposte a una manutenzione adeguata. Ciò è particolarmente vero quando si tratta di decalcificare la macchina. Il processo prevede la pulizia della macchina con una soluzione decalcificante per rimuovere qualsiasi accumulo di minerali. È importante eseguire questa operazione di manutenzione almeno una volta all’anno, o più spesso se si vive in una zona con acqua dura.

Ecco alcune guide sulla decalcificazione di macchine da caffè:

Related posts
Guide

Migliori marche di caffè in Italia

Guide

Capsule compatibili Nespresso

Guide

Le migliori macchine da caffè a capsule economiche

Guide

Scegliere una Macchina da caffè. Come fare